In una pagina dello Zibaldone (3140, 5-11 agosto 1823), così si esprime Leopardi a proposito della poesia omerica, per lui vera, insuperata poesia: “…cagiona nell’animo de’ lettori una tempesta, un impeto, un quasi gorgogliamento di passioni che lascia durevoli vestigi di se, e in cui principalmente consiste il diletto che si riceve dalla poesia, la quale ci dee sommamente muovere e agitare , e non già lasciar l’animo nostro in riposo e in calma”. Quali parole, da parte del “contemplativo” autore dell’Infinito! Ad esse a suo tempo mi sono ispirato nell’affrontare la tematica diciamo così dei “cuori infranti”; nell’intento, per l’appunto, di non annoiare il lettore.
Così ha visto la luce una breve lirica che, nei primi anni Novanta, è stato un mio cavallo di battaglia durante le rassegne letterarie anteriori all’irruzione odierna dei blog; lirica letta o ascoltata da grandi poeti che non ci sono più: Amelia Rosselli, Paolo Volponi ed altri.
La propongo qui di seguito come ricetta per sorridere insieme delle nostre piccole, grandi sventure sentimentali:

CUORE (per la persona amata)

lasciarlo marinare in poco
sale sgrassando bene
la sua fede:
ridotto in pipistrello,
appenderlo all’attesa…
servirlo ancora
caldo, in salsa
menestrello.

Andrea Mariotti, 1986, lirica inclusa in Lungo il crinale, Bastogi Editrice Italiana, 1998.

…………

Sempre a proposito dei “cuori infranti”, ecco due quartine tratte dal Piccolo canzoniere in quarta rima, sezione antologizzata in Gamantea, 2006, Ibiskos Editrice Risolo, e poi inclusa nella silloge successiva a Lungo il crinale:

III
io trentanove di febbre, la pancia
in preda a spasmi violenti; tu in cambio
raffreddata…ti bacìo sulla guancia
e buonanotte, egregio il nostro scambio.

V
a Napoli si ammira il DISINGANNO,
nella Cappella Sansevero; e quanto
l’alto marmo mi ha spinto al sacrosanto
rigetto del tuo giogo, o crudo affanno!

Andrea Mariotti, poesie scritte e pubblicate nel 2006, poi incluse in Spento di sirena l’urlo, 2007, Ibiskos Editrice Risolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.