Archive for novembre, 2015

lunedì, novembre 30th, 2015

 

locandinapppasolini

Con grande piacere do notizia dell’evento che mi vede impegnato venerdì prossimo 4 dicembre presso il Liceo Majorana di Roma: una riflessione sull’opera proteiforme di Pier Paolo Pasolini, dedicata agli studenti del suddetto Liceo a quarant’anni dalla scomparsa del grande scrittore e regista. Colgo fin d’ora l’occasione per ringraziare la Dirigenza e il Consiglio dell’Istituto in merito all’invito ricevuto.

Andrea Mariotti

domenica, novembre 29th, 2015

Beethoven

Devo alla Radio Svizzera Classica un ascolto più profondo di una partitura beethoveniana se vogliamo non conosciuta (almeno per quanto mi riguarda) al pari di tanti capolavori del genio di Bonn. Mi riferisco al Triplo Concerto per piano, violino e violoncello Op.56, scritto tra il 1803 e il 1804, dunque in coincidenza con la Terza Sinfonia (“Eroica”) e la Sonata “Waldstein”. Di esso mi permetto di segnalare soprattutto il terzo movimento, uno stupendo, irresistibile Rondo alla polacca. Giustamente Beethoven pretende di essere ascoltato con grande attenzione anche nel caso di partiture non famosissime, avendo in serbo tesori di inaudita bellezza…Beethoven nostro compagno di viaggio. Che l’Europa mostri in minima parte d’esser degna di quell’Inno di cui ha voluto fregiarsi, mi viene in mente!

venerdì, novembre 27th, 2015

Con vivo piacere do notizia del seguente evento, previsto a Roma per mercoledì prossimo 2 dicembre:

 

Centro di Mostre e Studi sull’Arte Contemporanea        

Via G. Mompiani, 1/A (Viale delle Milizie)

-Metro Ottaviano- 00192 ROMA Tel. 39. 34735109

 

Il Centro di Mostre e Studi sull’Arte Contemporanea diretto da Carla Mazzoni

ha il piacere di invitare la S.V. alla presentazione della rivista

 

I Fiori del male N. 62 settembre-dicembre 2015

Quadrimestrale di poesia, cultura letteraria e arte

Presiede Antonio Coppola

Mercoledì 2 dicembre 2015, ore 17,00

 

Interverranno: P. Carlucci, M. Spinelli e R. Siena

L’attore S. Puntillo e la poetessa M. Martinelli leggeranno le poesie pubblicate

Saranno graditi interventi esterni dal pubblico

 

giovedì, novembre 26th, 2015

Circeo

 

QUATTORDICI NOVEMBRE 2015

 

salendo in cima al monte Circeo

all’indomani del sangue di Parigi

ho ripensato coi miei cari amici

ai giovani del Decameron, spalle

a Firenze assediata dalla peste

o Circeo, quel tuo meraviglioso

vello di fitta macchia che scende

a carezzar la sabbia! ma Ponza

e le sorelle con velo cupamente

ambrato sembravano nel mare

fuochi fatui, giunti in vetta

 

Andrea Mariotti, poesia inedita, novembre 2015

              

              

mercoledì, novembre 25th, 2015

untitled

Volentieri do notizia del seguente evento, previsto per sabato prossimo 28 novembre a Roma:

Carissima/o con piacere ti invitiamo al secondo appuntamento della “Casa delle Poesie Centocelle”

 

per incontrare

 

 TAGORE 

 

Poeta, Drammaturgo, Filosofo indiano, 

Nobel per la Letteratura nel 1913

 

il 28 Novembre alle ore 18,30

 

presso la sede de “Il Geranio”

via dei Rododendri, 15

 

L’autore sarà “raccontato” – soprattutto attraverso le sue poesie –

dalla professoressa Gaglio Licia.

sabato, novembre 21st, 2015

Murale2

Per Pasolini

 

La sabbia non ha consumato

le tue ceneri scritte

 

manca la tua voce

mite, il tuo corpo

vigoroso

 

manca il tuo scandalo

 

e tutto di te

disperso nel giorno dei morti.

 

Marzia Spinelli

novembre 2015

 

P.s. volentieri ho presentato questa intensa e inedita lirica di Marzia Spinelli, poetessa di cui è possibile leggere nel presente blog un’altra poesia in data 27/4/15. Mia, infine, la foto qua sopra del murale dedicato a Pasolini del quale ho dato conto nell’articolo del 16 novembre scorso.

 

 

 

 

 

 

mercoledì, novembre 18th, 2015

film

Non troppe parole per segnalare ai visitatori del presente blog il film da pochi giorni sugli schermi, Gli ultimi saranno ultimi di Massimiliano Bruno, laddove giganteggia se non esagero Paola Cortellesi nelle vesti di Luciana (che subisce il mancato rinnovo del contratto per un lavoro a tempo determinato in quanto incinta). La vicenda è ambientata ad Anguillara (non lontano da Roma), e filmata con forti accenti di verità; nonché un vitalismo dei personaggi in gioco che intride -rendendola prospettica- una storia dei giorni nostri (che in mani meno felici si sarebbe proposta con quella sciatteria mai troppo deplorata quando si parte dal reale senza invenzione artistica degna di questo nome). Nel film in oggetto, invece, ho ravvisato un’acme nella dura, lucida requisitoria della protagonista ormai allo sbando -eppure fiera- rivolta ai suoi ex-datori di lavoro (una moderna, contemporanea orazione sulla dignità dell’uomo). Per una esaustiva informazione su questo bellissimo film rimando alla recensione di Paola Casella (mymovies.it/film/2015).

martedì, novembre 17th, 2015

Con piacere do notizia del seguente evento, previsto per giovedì prossimo 19 novembre a Roma:

Comunicato stampa

 

 

L’Italia nella Grande Guerra

 

Convegno organizzato dall’Istituto Internazionale di Studi

“Giuseppe Garibaldi”

 

giovedì 19 novembre 2015

Roma, via Labicana, 15/A – via Venti Settembre, 2

 

 

 

L’Italia nella Grande Guerra è il tema del Convegno organizzato a Roma dall’Istituto Internazionale di Studi “Giuseppe Garibaldi” per giovedì 19 novembre 2015.

“Il Convegno vuole essere un contributo alla consapevolezza che spesso viene meno tra le nuove generazioni e tra chi viene da lontano confidando nei valori della nostra democrazia e libertà”, avverte il dott. Giuseppe Garibaldi, Presidente dell’Istituto. “Da questi valori – continua il pronipote dell’eroe – infatti trascendono quei diritti che vengono poi rivendicati con forza,  non sapendo che  nascono da lotte e sacrifici durissimi in diversi momenti della nostra storia. Cosi come accadde sin sul nascere della prima guerra mondiale, con il sacrificio anche volontario di migliaia di giovanissimi ragazzi”.

“Il Convegno – spiega il prof. Franco Tamassia, Direttore dell’Istituto – allontanandosi dagli schemi spesso attualmente seguiti sui dubbi della necessità del grande conflitto e sul fante italiano di cui si tace dell’eroismo e si amplifica la pretesa estraneità all’epopea, verte soprattutto sulle ragioni dell’intervento italiano, sulla partecipazione popolare, sulle nuove strategie belliche e demitizza quello che fu presentato come un efficiente e onesto governo, quello austriaco nelle terre irredente”.

 

Il Convegno sarà diviso in due tornate.

 

La prima avrà luogo in collaborazione con l’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia e si terrà in via Labicana 15/A.

I relatori tratteranno alcuni aspetti poco considerati del primo conflitto mondiale, con particolare riguardo a prigionieri e forme di assistenza.

 

I lavori saranno aperti alle ore 9.30 con i saluti del dott. Enzo Orlanducci, Presidente dell’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, e del dott. Giuseppe Garibaldi, Presidente dell’Istituto Internazionale di Studi “Giuseppe Garibaldi”.

 

Seguiranno i vari interventi:

 

 “I prigionieri italiani in Austria e in Germania”, del dott. Lauro Rossi.

“I prigionieri degli italiani: il caso dell’Asinara”, della dott.ssa Assunta Trova.

“Immagini della Grande Guerra nelle raccolte della Biblioteca di Storia moderna e contemporanea”, della dott.ssa Maria Pia Critelli.

“Lo sport nella Grande Guerra”, della dott.ssa Angela Teja.

“Sussidi militari e forme di assistenza statale ai familiari dei combattenti, del dott. Martino Contu.

L’incontro si concluderà con un dibattito.

 

La seconda tornata del Convegno avrà luogo in collaborazione con il Circolo Ufficiali delle Forze Armate d’Italia, presso la sede di via Venti Settembre 2 e avrà come argomento principale l’intervento dell’Italia nella Grande Guerra.

 

Alle ore 14.00 ci saranno i saluti del Direttore del Circolo Ufficiali delle Forze Armate d’Italia e del Presidente dell’Istituto Internazionale di Studi “Giuseppe Garibaldi”.

 

Argomenti degli interventi:

 

“Il governo austriaco nelle regioni irredente”, del dott. Stefano Biguzzi.

“Gli Imperi centrali e l’equilibrio dell’Europa alla vigilia del conflitto”, del prof. avv. Riccardo Scarpa.

“Nuove strategie e nuove armi agli inizi della Grande Guerra”, del Gen. C.A. Agostino Pedone.

“La legge delle guarentigie alla prova della Prima Guerra Mondiale”, del prof. Daniele Arru.

“I movimenti interventisti e il volontarismo garibaldino”, del prof. Franco Tamassia.

Dibattito conclusivo.

 

 

 

 

 

 

 

lunedì, novembre 16th, 2015

Torpignattara2

La foto, mia, scattata ieri, ci fa vedere il corpo di Pasolini che sprofonda nel luogo “dell’infanzia-poesia”, com’è detto benissimo  nell’articolo dell’edizione romana on line del Corriere della Sera (roma.corriere.it ; 25.4.2015). Il bellissimo murale di cui ieri ho fotografato come ho potuto il “cuore”, è opera del’artista Nicola Verlato e si trova a Roma in via Galeazzo Alessi, 215 (già ribattezzato dagli abitanti del quartiere “la Cappella Sistina di Tor Pignattara”).

domenica, novembre 15th, 2015

untitled

Dileggiata, processata nel 2002 proprio in Francia per razzismo religioso e xenofobia. Occorre leggerla la pagina on line di ieri dell’ Huffington Post per riflettere sul vigore profetico di Oriana Fallaci, all’indomani dell’11 settembre 2001. E Tiziano Terzani che l’ammoniva a cercare la pace anzitutto dentro se stessa! ma lei, testarda e a muso duro, a sviscerare l’imbelle spirito salottiero (non soltanto di casa nostra) inconsapevole a parer suo dell’Eurabia cresciuta a dismisura… questo però è il momento della vicinanza alle innumerevoli vittime fra morti e feriti del 13 novembre 2015 a Parigi.

P.S. Non starò qui a ripetermi circa la macroscopica mancanza di cautela da parte di chi ha proclamato e avallato il Giubileo ormai alle porte. Come cittadino italiano che vive e lavora a Roma mi sento di rispondere così a padre Federico Lombardi, portavoce della Santa Sede (il quale non più tardi di ieri ha sottolineato la maggiore necessità del Giubileo, alla luce di quanto accaduto a Parigi il 13 novembre): libera nos, Domine!