PALINGENESI

 

Resteremo in pochi.

Raccatteremo le pietre

e ricominceremo.

 

A voi,

portare ora a finimento

distruzione e abominio.

 

Saremo nuovi.

Non saremo noi.

Saremo altri, e punto

per punto riedificheremo

il guasto che ora imputiamo a voi.

 

poesia di Giorgio Caproni da IL FRANCO CACCIATORE

 

p.s. auguri di un sereno Anno Nuovo a tutti i visitatori del presente blog (a/m)

 

 

2 commenti su “

  1. Fiorella D'Ambrosio

    La rinascita dopo la distruzione e’ ciò che nei versi della Palingenesi, il poeta auspica con tono dolente e sottile ironia per uscire dallo stato di spaesamento dell’uomo, di caccia all’ignoto, di lotta con i fantasmi e ritrovare un’apertura al dialogo con il creato. Traspare in questa lirica tutta la raffinata sensibilità poetica ed estetica di Giorgio Caproni. Grazie, Andrea, per avercene proposta la lettura. Un caro saluto

  2. andreamariotti Autore articolo

    Davvero magistrale questo tuo commento, cara Fiorella: a te i miei personali auguri di sereno Anno Nuovo
    Andrea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.