Una purissima efflorescenza d’arte è la chiesa di Santa Bibiana a Roma, nascosta dal bianco sporco delle ultime propaggini della stazione Termini e i palazzi umbertini d’una pesantezza unica. Ma la chiesa, di antica fondazione (sec.IV-V) e trasformata da Gian Lorenzo Bernini (1624-26, nel tempo del debutto architettonico del grande artista) merita davvero una visita attenta, per quanto di bello e prezioso custodisce al suo interno (vedi la statua della santa,  una delle tante creazioni del precoce genio berniniano).

Andrea Mariotti

 

 

 

Leave a Reply