Solo dall’ombra rinasce la luce.

Il mio omaggio più sentito per l’8 marzo

è in ricordo a una “eterna” ragazza

che la giovinezza l’inseguì per 30anni

come un limbo o paradiso di una dolcezza

che forse il mondo mai le diede.

Né suturò, il mondo, quella sua terribile,

anch’essa eterna ferita, subita proprio

in quanto donna, non amata e rispettata.

 

OGGI ho dato al blog di Neobar.org

l’anticipazione del libro appena uscito

(Editore ZONA di Genova). “Ascoltai

la mia voce”.

Grazie a Silvia Tessitore e Piero Cademartori

per il permesso di pubblicare la prefazione.

Grazie a Roberto Colasanti, il fratello amato,

a Titta Coratella per la copertina e l’affetto

amicale, grazie a Salvatore Grimaldi per

l’aiuto nelle interviste, grazie agli amici tutti

per i preziosi contributi (Imma Giuliani, Federica

Sciarelli, Marco Palladini, Marco Caporali…).

Spero che tornerete verso il suo mondo, la sua luce

semplice e perdutamente adolescente che resistette

30 anni prima di cedere al malessere, alla malattia,

e forse svolarsene via dal dolore, verso altra luce.

Un ricordo caro agli amici, Plinio

Ascoltiamo la sua voce: “Dall’Ade alla luce…” Plinio Perilli, ricordando Donatella Colasanti

marzo 8, 2019

Donatella Colasanti, nata a Roma nel 1958, si è spenta nel 2005 per un tumore al seno. Sopravvissuta fortunosamente al “massacro del Circeo” – nel 1975, all’età di 17 anni – Donatella si diplomò e prese a scrivere, soprattutto versi che ha pubblicato in volume (anche grazie a Roberto Roversi) e performato in pubblico in … More

 

 

Leave a Reply