14 agosto 2018 – 14 agosto 2019

 

Esattamente un anno fa crollava il ponte Morandi. Subito a caldo ebbi a scrivere i primi sei versi degli sciolti che oggi propongo in memoria delle vittime di questa atroce tragedia (che davvero non ha riguardato e non riguarda soltanto la città di Genova)…a/m:

 

DE PROFUNDIS

 

Crollato il ponte Morandi, di Genova

vanto. Lo schianto al cuore di un paese

da troppo tempo preda dell’abisso.

Per il giorno del lutto non si blocchi

il pallone più ricco; ché omaggiati

i colori locali, la cacciata

dei mercanti dal tempio non esiste!

a spron battuto le accuse dei guitti

in simbiosi col popolo sovrano;

ma il Polcévera ancor tomba di alcuni

chiedeva il pianto prima dei comizi.

Poi su Twitter cinguettano impazziti

quei paladini, incrociando lor ferri

mentre Genova giace tramortita.

Ahi, le colpe dei padri ricadute

sui figli per un ponte malsicuro

da sempre nell’incuria più funesta!

che tetraggine ceda alla speranza,

precipitati in un baratro tutti.

 

 

 

poesia inedita di Andrea Mariotti

 

 

 

 

Leave a Reply