Auguri di buon Natale con i versi di Vittoria Colonna…a/m:

 

Qui non è il loco umil, né le pietose

braccia de la gran Madre, né i pastori,

né del pietoso vecchio i dolci amori,

né l’angeliche voci alte e gioiose,

 

né dei re sapienti le pompose

offerte, fatte con soavi ardori,

ma ci sei Tu, che Te medesmo onori,

Signor, cagion di tutte l’altre cose.

 

So che quel vero che nascesti Dio

sei qui, né invidio altrui, ma ben pietade

ho sol di me, non ch’io giungessi tardo;

 

non è il tempo infelice, ma son io

misera, che per fede ancor non ardo

come essi per vederTi in quella etade.

 

 

VITTORIA COLONNA

 

 

 

2 Responses to “”

  1. Fiorella D'Ambrosio ha detto:

    Non potevi scegliere -Andrea- lirica più adeguata alla ricorrenza del Natale del sonetto XXI tratto dal Canzoniere di Vittoria Colonna (la piu’grande poetessa del Rinascimento italiano) in cui l’elemento religioso si arricchisce di una spiritualità profonda ed inquieta. Auguri anche a te per le prossime festività.

  2. andreamariotti ha detto:

    Ti ringrazio, Fiorella, effettivamente si tratta di versi particolarmente intensi e davvero attuali. Un caro saluto con gli auguri di buon Natale.

Leave a Reply